Płaszów – Il silenzio della storia

il campo di concentramento di Płaszów fu costruito sul terreno di due ex cimiteri ebraici (incluso il Nuovo cimitero ebraico). Fu popolato di prigionieri durante la liquidazione del Ghetto di Cracovia, che ebbe luogo il 13-14 marzo 1943 con le prime deportazioni degli ebrei Barrackenbau dal Ghetto, a partire dal 28 ottobre 1942. Nel 1943 il campo fu ampliato e trasformato in uno dei tanti campi di concentramento.

Il campo di lavoro di Płaszów è famoso per gli orribili terrori perpetrati principalmente da Amon Göth, un comandante delle SS terribilmente sadico nel trattamento e nell’uccisione dei prigionieri.

La via del ricordo di Cracovia

Sulle tracce di Schindler’s Lista a Cracovia

Il famoso film “Schindler’s List” di Steven Spielberg narra la storia di un ricco industriale tedesco che ha salvato oltre 1.000 ebrei impiegati nella sua fabbrica. Fu girato a Cracovia – a Kazimierz e nel distretto di Podgórze. Molti dei luoghi in cui si è svolta l’azione sono autentici edifici storici e piazze che esistono ancora oggi. La maggior parte di loro, almeno dall’esterno, è a disposizione dei visitatori.

Ingresso campo Birkenau, Auschwitz II

Auschwitz e Birkenau – capire un’epoca

Il complesso dei campi di Auschwitz, è la più grande realizzazione nazista destinata allo sterminio degli ebrei e delle altre categorie indicate da Hitler come oggetto di “igiene razziale”. È formato da una vasta struttura di campi di concentramento e di lavoro attorno la città di  Auschwitz, in polacco Oświęcim.
Il complesso conta il campo Auschwitz I al quale si aggiunse Auschwitz II  situato a  Brzezinka (in tedesco Birkenau) il campo Auschwitz III, situato a Monowitz, (in polacco Monowice) e altri 45 sotto-campi costruiti per utilizzare i deportati in svariati lavori nelle industrie tedesche sorte nelle vicinanze o destinarli in lavori di allevamento, agricoltura e costruzione di fattorie.