Chiese

Chi passeggia per le strade della vecchia Cracovia sarà sorpreso dal numero elevato di chiese. Questo singolare aspetto è il risultato di una moda antica secondo cui le famiglie ricche, i paladini e cavalieri, si costruivano la propria chiesa un po’ per mostrare la loro ricchezza, un po’ per provare a scontare i grossi peccati commessi. A questi si aggiunsero poi i monasteri con il risultato odierno di un numero altissimo di chiese concentrate principalmente nel centro storico. Chiese che differiscono tra loro in stili, interni e sistemi costruttivi. Un elenco delle più belle da intendere come un appuntamento da non perdere.

 Stare Miasto

Chiesa di Sant’Anna (Kościół Św. Anny), ul. Św. Anny 11, tel. (+48) 12 422 53 18, www.kolegiata-anna.plmedia-upload.php
Ricostruita in pieno stile barocco dopo un incendio del VX secolo. Questa chiesa a tre navate mostra interni ad opera dell’italiano Baltazar Fontana, altare compreso. Le colonne hanno un effetto ottico particolare, se le osservate bene non sono scolpite, bensì dipinte. Caratterizzata da una luce naturale interna molto intensa, vi mostrerà inoltre i dipinti dello svedese ingiustamente sconosciuto Karol Dankwart.
Aperto 9:00-12:00, 16:00 – 19:00, domenica 14:30-16:30.
Scarica la guida completa per avere a portata di mano la lista completa dei migliori posti della città con tutti i dettagli, gli indirizzi, numeri di telefono, orari, prezzi, metodo di prenotazione e leggere le recensioni di ogni posto, avvenimento e attrazione. La guida completa è disponibile su AmazonLaFeltrinelliMreBookDeaStore
La guida in formato ebook contiene anche un calendario d’eventi aggiornato mensilmente e tantissimi indirizzi utili per un totale di 286 pagine.

 Collina del Wawel

Cattedrale (Katedra), collina del Wawel 3, tel. (+48) 12 429 33 27, www.katedra-wawelska.pl. Aperto 9:00-17:00, domenica 12:30-17:00.
Luogo del coronamento di quasi tutti i re e la regina polacca nel corso della storia, la Cattedrale di Wawel, è la terza chiesa ad essere costruita sul medesimo luogo. La prima cattedrale fu costruita in legno, probabilmente intorno al 1020, dopo la fondazione del Vescovado di Cracovia nel 1000. Devastata da un incendio venne sostituita da una seconda cattedrale che successivamente bruciò di nuovo. L’attuale edificio fu consacrato nel 1364 e costruito per ordine dal primo re della Polonia ad essere incoronato al Wawel, Władysław il Breve (detto Władysław gomito alto, 1306-1333), che fu incoronato tra le macerie carbonizzate del suo predecessore nel 1319. Considerato come edificio d’importanza unica in Polonia, la straordinaria Cattedrale di Wawel mostra molto del suo originale aspetto, anche se molte aggiunte sono state fatte nel corso dei secoli. L’interno della Cattedrale di Wawel è noto  per la sua importanza storica. Al centro si trova l’imponente tomba dell’ex vescovo di Cracovia, San Stanislao (1030-1079), un grande monumento opportunamente dedicato al controverso ecclesiasta dopo che la cattedrale gli fu dedicata. Dotato di 18 cappelle,  di particolare interesse è la Cappella del XVsecolo di Santa Croce, che si trova a destra appena si entra e con alcuni meravigliosi affreschi russi,  il sarcofago in marmo di Kazimierz IV ad opera di Veit Stoss (1942). Nelle cripte reali hanno ultima dimora  re e statisti – più recentemente il presidente Lech Kaczynski -, mentre nella parte superiore, salendo una serie estenuante di scale in legno si raggiunge l’imponente Campanile con la campana di Sigismondo  – di ben 10 tonnellate. Così forte che da essere ascoltata 50 km di distanza.

Scarica la guida completa per avere a portata di mano la lista completa dei migliori posti della città con tutti i dettagli, gli indirizzi, numeri di telefono, orari, prezzi, metodo di prenotazione e leggere le recensioni di ogni posto, avvenimento e attrazione. La guida completa è disponibile su AmazonLaFeltrinelliMreBookDeaStore
La guida in formato ebook contiene anche un calendario d’eventi aggiornato mensilmente e tantissimi indirizzi utili per un totale di 286 pagine.

Kazimierz

 

Chiesa del Corpus Christi (Kościół Bożego Ciala) , ul. Bożego Ciala 26, www.bozecialo.net.
Questa imponente chiesa del XIV secolo, occupa due interi isolati di Kazimierz, che lo rende uno dei più grandi luoghi sacri della città. Tre navate in stile gotico e un pulpito rappresentante una barca d’oro tenuta in alto da due sirene. Si dice che ci sia un dipinto della Madonna di Rudnick capace di curare gli esorcismi, ma non è esposto al pubblico e avere la fortuna di vederlo dipende dalla capacità di convincere i preti con poche parole e poca insistenza. Alcuni naturalmente dicono che tutto ciò sia una leggenda, come pure è leggenda la storia della fondazione della chiesa: un ladro  aveva rubato un sacrario da un altra chiesa, ma pentitosi della cattiva azione lo abbandonò in questo luogo. I sacerdoti durante la ricerca videro una strana luce proveniente dal terreno e scoprirono che proveniva dal loro sacrario. Fondarono quindi sul luogo del ritrovamento una chiesa in ricordo del miracolo. In realtà l’imponenza della costruzione fu dettata dalla necessità della chiesa Cattolica di mostrare la propria imponenza alla popolazione ebraica.
Aperto 8:30-12:00, 13:00 – 19:00, domenica 6:30-20:00. Non visitare durante la messa.

 

Scarica la guida completa per avere a portata di mano la lista completa dei migliori posti della città con tutti i dettagli, gli indirizzi, numeri di telefono, orari, prezzi, metodo di prenotazione e leggere le recensioni di ogni posto, avvenimento e attrazione. La guida completa è disponibile su AmazonLaFeltrinelliMreBookDeaStore
La guida in formato ebook contiene anche un calendario d’eventi aggiornato mensilmente e tantissimi indirizzi utili per un totale di 286 pagine.

 Podgórze

Chiesa di San Benedetto , Collina Lasota . In cima alla collina che domina il quartiere la chiesa è raggiungibile da ul. Dembowskiego e dalle stradine e dalle scalinate che da ul. Rekawka si inoltrano nel boschetto scosceso di Krzemionki. La troverete nella radura vicino al Forte di San Benedetto. La data dell’attuale  struttura è stata difficile da determinare, si pensa risalga al XI secolo e si attribuisce ai monaci benedettini di Tyniec. Salvata dalla distruzione e dall’abbandono da un sacerdote locale il piccolo, interno angusto – costituito da una piccola navata e da un coro con un dipinto di San Benedetto sul pulpito – è stato restaurato, ma si può accedere solo una volta all’anno:  durante la festa, pagana, Rękawka ogni  primo Martedì dopo Pasqua.

Scarica la guida completa per avere a portata di mano la lista completa dei migliori posti della città con tutti i dettagli, gli indirizzi, numeri di telefono, orari, prezzi, metodo di prenotazione e leggere le recensioni di ogni posto, avvenimento e attrazione. La guida completa è disponibile su AmazonLaFeltrinelliMreBookDeaStore
La guida in formato ebook contiene anche un calendario d’eventi aggiornato mensilmente e tantissimi indirizzi utili per un totale di 286 pagine.

Nowa Huta

Chiesa di San Bartolomeo, ul. Klasztorna 11, tel. (+48) 12 644 23 31, www.mogila.cystersi.pl.
Fondata dal vescovo di Cracovia Iwo Odrowaz che portò i cistercensi di Mogila dalla Slesia nel 1222, la struttura attuale di questa bellissima chiesa in legno risale al 1466. Se l’antistante Chiesa di San Venceslao  era parte del complesso monastico, quella di San Bartolomeo fu invece eretta per ospitare i laici cattolici, uno dei quali – il mastro carpentiere Maciej Mączka – mise il suo nome e la data di completamento della porta dopo aver costruito questo tesoro di legno. Eccezionale per le sue tre navate – una rarità architettonica di chiesa di legno – il campanile del XVIII secolo e la bella porta d’ingresso a cupola sono inoltre rimaste ben conservate. Mogila è facilmente raggiungibile da Plac Centralny tramite i tram 15 e 17, scendere alla fermata Klasztorna e la trovate a pochi passi a sud.
Non visitare durante la messa. Visite guidate possono essere organizzate in anticipo.

Scarica la guida completa per avere a portata di mano la lista completa dei migliori posti della città con tutti i dettagli, gli indirizzi, numeri di telefono, orari, prezzi, metodo di prenotazione e leggere le recensioni di ogni posto, avvenimento e attrazione. La guida completa è disponibile su AmazonLaFeltrinelliMreBookDeaStore
La guida in formato ebook contiene anche un calendario d’eventi aggiornato mensilmente e tantissimi indirizzi utili per un totale di 286 pagine.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *