Chiese di Cracovia

Il più grande gruppo di templi nel centro città in Europa.

Cracovia era conosciuta come la seconda Roma per la moltitudine di chiese e monasteri, della ricchezza di oggetti storici e di opere d’arte accumulate in essi, il ruolo che questa città ha giocato per il cristianesimo in questa parte dell’Europa.

Cracovia è detta per essere una città di cento chiese e non c’è esagerazione in questa affermazione. Oggi puoi contarne qui ben 120.

L’architettura delle chiese di Cracovia

Nelle forme delle chiese, la storia dell’architettura di Cracovia è stata perpetuata. Sulle fondamenta romane, le mura e le volte gotiche crebbe nel corso dei secoli e il barocco fiorì in stile gotico dopo anni. Il corpo romanico e gotico oggigiorno nasconde nei loro interni la ricchezza del barocco, del rococò e del classicismo. Tutte le età coesistevano in questo eclettismo architettonico unico.

Le chiese di Cracovia e i suoi tesori artistici

Le chiese e i monasteri di Cracovia non sono solo luoghi di culto religioso, ma anche custodi di numerosi cimeli storici e inestimabili opere di cultura e arte.
Nella Basilica di Santa Maria, si può ammirare il più grande altare gotico di Wit Stwosz, le pareti sono ricoperte di policromia progettata da Jan Matejko, le finestre ad arco incastonano le vetrate di Józef Mehoffer e Stanisław Wyspiański. Nella chiesa della Santissima Trinità  ci sono reliquie di San Jacopo.

Le chiese di Cracovia e l’arte della luce interna

Nella chiesa di San Francesco, dove riposa il principe Bolesław il Timido, le finestre sono decorate con vetrate disegnate da Stanisław Wyspiański. Nella chiesa di Sant’ Anna le ricche decorazioni in stucco di Baltazar Fontana chiamano l’attenzione e creano una diffusione della luce unica e suggestiva. La chiesa dei Santissimi Pietro e Paolo è una copia fedele del tempio romano Il Gesù. Qui riposa un predicatore eccezionale, Piotr Skarga.

Le chiese di Cracovia cimiteri reali

Nel seminterrato di San Michele Arcangelo su Skałka c’è la Cripta dei Meritori, con le tombe di eminenti studiosi e artisti. Attirando un numero sempre crescente di fedeli, il Santuario della Divina Misericordia rende Cracovia uno dei principali centri di pellegrinaggio in Europa.

I monasteri e gli ordini religiosi di Cracovia

La città è la sede di oltre venti ordini maschili e una decina di ordini femminili. Includono collezioni con un carattere multietnico, permanentemente iscritte nella storia della cultura e della civiltà in questa parte d’Europa. Il monastero dei benedettini di Tyniec dal 1044 insegna artigianato artistico, oltre a giardinaggio e orticoltura. Dal 13 ° secolo, i francescani hanno avuto attività missionarie in Russia, Lituania e Sud America. I cistercensi insegnarono la fresatura e introdussero per la prima volta i mattoni nell’edilizia. Le povere Clarisse divulgarono 10 motivi per visitare Cracovia: l’insegnamento tra le ragazze. I Domenicani erano missionari in Russia e in Prussia e negli anni ’70 e ’80 sostenevano le azioni dell’opposizione democratica, erano il sostegno morale di Solidarność.

Scarica la guida completa per avere a portata di mano la lista completa dei migliori posti della città con tutti i dettagli, gli indirizzi, numeri di telefono, orari, prezzi, metodo di prenotazione e leggere le recensioni di ogni posto, avvenimento e attrazione. La guida completa è disponibile su Amazon
La guida in formato ebook contiene anche un calendario d’eventi aggiornato mensilmente e tantissimi indirizzi utili per un totale di oltre 400 pagine.

Torna all’articolo

Guida di Cracovia

GRATIS
VIEW