La Dama con l’ermellino

La Dama con l’ermellino è il più famoso abitante di Cracovia, nel mondo.

Leonardo da Vinci è l’autore di due ritratti di donne che affascinano il mondo da secoli: la Gioconda, dipinta a Firenze (circa 1503-1506), esposta al Louvre di Parigi, e la Dama con un ermellino realizzato a Milano (intorno al 1483) -1490) e residente a Cracovia.

La Dama con l’ermellino e Cecilia Gallerani

La donna del ritratto del genio da Vinci era ben istruita, leggeva poesie e si interessava all’arte. Le piaceva la musica, suonava il liuto e cantava bene.

Durante la realizzazione del ritratto, Cecilia Gallerani viveva a Milano alla corte del duca Lodovico Sforza. Una bellissima diciassettenne promessa al suo nipote 38 enne. Non solo il sorriso misterioso della dama ragazza parla di questa relazione, ma è anche simboleggiata dall’animale tenuto tra le sue braccia. Il principe Lodovico era chiamato Ermellino.

Cecilia visse, per quei tempi, a lungo, se ne andò nel 1536 all’età di 68 anni. Il principe Ludovico morì molto prima, così come suo marito e i suoi figli. È per questo che ha dato la sua intera proprietà a sua nipote, la cui figlia ha sposato uno scapolo della famiglia Bonansanów.

La Dama con l’ermellino e il suo viaggio in Polonia

Nelle collezioni di questa famiglia milanese questo capolavoro di Leonardo da Vinci rimase per molti anni. Dipinto su tavola di noce con dimensioni di 53,4 x 39,3 centimetri pittura fu acquistato in Italia nel 1800, da Adam Jerzy Czartoryski, e lo diede a sua madre Izabela, che collezionava a Pulawy opere d’arte e cimeli storici. Una volta, per incontrare Cecilia Gallerani, bisognava andare al Museo dei Principi Czartoryski. Oggi, per via dei lavori di rimodernizzazione del museo, il dipinto “La dama con l’ermellino” è esposto al Wawel.

La Dama con l’ermellino e la collezione Puławy

La collezione Puławy creata dalla principessa Izabela è la più antica della Polonia e una delle più antiche d’Europa. Comprende collezioni di arte antica (egizia, greca, etrusca, romana), nonché pittura polacca ed europea, artigianato artistico, esemplari rari di oggetti militari. Ma la sua peculiarità sono i cimeli di personaggi storici famosi. Questa sezione infatti è l’esempio più interessante nel mondo della museologia romantica, legando mostre specifiche a persone specifiche.

La passione per iniziare questa collezione per la principessa fu stimolata dal collasso dell’impero polacco-lituano, e nacque con il desiderio di tramandare il ricordo degli eroi nazionali ai posteri. Oltre a numerosi cimeli di famiglia, ci sono anche reperti di personalità straniere. Si può vedere una sedia che un tempo apparteneva a Shakespeare, un berretto con cui Napoleone attraversò Berezina, un cappello della madre di Olivier Cromwell, lo spolverino di re Enrico VIII, e un pezzo di veste di George Washington.
Questi sono solo alcuni esempi tratti dalla collezione più originale di cimeli di personaggi storici famosi nel mondo.

Informazioni pratiche

Dal 19 maggio 2017 la sede principale del Museo Nazionale di Cracovia ospita il capolavoro di Leonardo da Vinci “Dama con ermellino”. Il museo ospita anche un piccolo negozio e una caffetteria. Aperto 10:00 – 18:00, dom 10:00 – 16:00. Lunedì chiuso. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura. Ammissione 10/8zł, biglietto famiglia 19zł, bambini 7-16 e studenti sotto i 26 anni (con documento d’identità valido) 1zł, bambini sotto i 7 anni gratis, audioguida 5zł. Ammissione per mostre permanenti e Wyspiański e Dama con ermellino 40/20zł, famiglie 55zł.
I biglietti sono pure acquistabili online a questo indirizzo.
Domenica gratuito per esposizioni permanenti.

 

 

Guida completa di Cracovia

 Scarica la guida completa per avere a portata di mano la lista completa dei migliori posti della città con tutti i dettagli, gli indirizzi, numeri di telefono, orari, prezzi, metodo di prenotazione e leggere le recensioni di ogni posto, avvenimento e attrazione. La guida completa è disponibile su Amazon
La guida in formato ebook contiene anche un calendario d’eventi aggiornato mensilmente e tantissimi indirizzi utili per un totale di oltre 400 pagine.

Torna all’articolo

Guida di Cracovia

GRATIS
VIEW